COMUNICATO STAMPA – PAOLO RIGHI NUOVO PRESIDENTE CONFIPI

confassociazioni

FOTO RIGHI 2014COMUNICATO STAMPA

 

DEIANA E PAGANI, PRESIDENTE E VICE PRESIDENTE CONFASSOCIAZIONI: “PAOLO RIGHI, PRESIDENTE FIAP E VICE PRESIDENTE CONFASSOCIAZIONI, NUOVO PRESIDENTE DI CONFIPI, CONFEDERAZIONE DEI PROFESSIONISTI IMMOBILIARI”

 

Roma, 8 maggio 2015 – “Paolo Righi, Presidente FIAIP e Vice Presidente CONFASSOCIAZIONI per le professioni immobiliari, è stato nominato nuovo Presidente di CONFIPI, l’organizzazione dei professionisti immobiliari che opera nel seno di CONFASSOCIAZIONI, la più importante Confederazione di associazioni professionali dei servizi all’impresa e delle nuove professioni. Una nuova, importante leadership per uno dei più innovativi soggetti di rappresentanza che rappresenta molte fra le più significative associazioni, network eorganizzazioni professionali del settore immobiliare”. Lo hanno dichiarato in una nota congiuntaAngelo Deiana, Presidente di CONFASSOCIAZIONI e Franco Pagani, Vice Presidente di CONFASSOCIAZIONI con delega a Giustizia e Università.

“In funzione degli importanti incarichi cui è stato chiamato allo svolgimento Franco Pagani in CONFASSOCIAZIONI- ha dichiarato Angelo Deiana- abbiamo condiviso nell’assemblea di CONFIPIdi nominarlo Presidente Onorario e di legare la presidenza di CONFIPIalla delega sulle professioni immobiliari di CONFASSOCIAZIONI. Per questo, è stato nominato all’unanimità Presidente di CONFIPI, Paolo Righi, Presidente FIAIP e Vice Presidente CONFASSOCIAZIONI con delega alle professioni immobiliari”.

“Sono veramente felice che il Presidente Righi assuma questo importante incarico – ha dichiarato Franco Pagani – e sono certo che CONFIPI troverà nuovi ed entusiasmanti stimoli di crescita e sviluppo anche perché, per quanto compatibile con gli incarichi in CONFASSOCIAZIONI, cercherò di continuare a dare il mio contributo”.

“Il nostro obiettivo è quello di fare di CONFIPI – ha dichiarato Paolo Righi – una vera piattaforma collaborativa e competitiva che faccia  rete. E’ la sfida dell’innovazione e del futuro. Vogliamo essere gli aggregatori e gli integratori dei nuovi professionisti del settore immobiliare, ma  senza dimenticare le molteplici professionalità: gli agenti, gli amministratori, i manager che hanno già fatto grande il nostro settore, utilizzando reciprocamente le sinergie con Fiaip, che in Italia è la più grande associazione di categoria degli agenti immobiliari”.

CONFIPI è una grande risorsa del mondo della rappresentanza e, con questo ulteriore passaggio evolutivo, sarà un trampolino di importanza fondamentale in termini di competenze e massa critica – ha concluso Angelo Deiana, Presidente CONFASSOCIAZIONI- non solo per farci ascoltare meglio dalle Istituzioni, ma anche per tutelare e offrire trasparenza ai consumatori con servizi immobiliari sempre più qualificati ed efficienti”.

Dott.ssa Adriana Apicella

Resp. Ufficio Stampa CONFASSOCIAZIONI

Mob. 339. 8262588 –UfficioStampa@CONFASSOCIAZIONI.eu

www.CONFASSOCIAZIONI.eu

Altri collegamenti all’articolo:

 

http://www.adnkronos.com/soldi/lavoro/2015/05/08/confipi-paolo-righi-eletto-nuovo-presidente_lsPjuzCi0XUOEHps7Fe4RI.html

 

http://www.italpress.com/fiaip/52194/righi-nuovo-presidente-confipi

 

http://www.monitorimmobiliare.it/paolo-righi-nominato-presidente-confipi_201505081428

 

FRANCO PAGANI, PRESIDENTE DI CONFIPI: INSIEME PER VALORIZZARE I FATTORI COMPETITIVI CHE IL SETTORE IMMOBILIARE PUÒ ESPRIMERE

Franco Pagani

“L’obiettivo di CONFIPI (Confederazione Italiana Professionisti Immobiliari) è quello di valorizzare i fattori competitivi che il settore immobiliare può esprimere. Pertanto siamo orgogliosi – afferma il presidente Franco Pagani – di annunciare l’entrata di Frimm nella nostra Confederazione. Il riunire, in un’unica realtà, le diverse professionalità del settore permette di aprire uno scenario utile e interessante per la categoria attraverso cui avviare sinergie, moltiplicazione di intenti e opportunità professionali.”
“Il progetto del presidente Franco Pagani mi ha subito colpito – prosegue Roberto Barbato, presidente di Frimm (azienda specializzata nella collaborazione tra agenti immobiliari tramite Multiple Listing Service, ndr) -. L’idea di dar vita a un network di professionisti del settore immobiliare a 360 gradi, che lavorino insieme per risolvere le problematiche più disparate della clientela, mi entusiasma e conferma il fatto che il nostro comparto ha ancora tantissimo da offrire.”

Roberto Barbato
“La nostra adesione alla Confederazione – aggiunge Barbato – è un passo necessario per la nostra azienda che ha sempre creduto nella collaborazione e nella sinergia tanto all’interno del proprio gruppo quanto tra esso e altre realtà del settore immobiliare. E ringrazio il presidente di CONFASSOCIAZIONI, Angelo Deiana, amico di lunga data, per aver messo in contatto la realtà di Frimm con quella di CONFIPI.” 
“In questo modo – conclude Pagani – tutti noi di CONFIPI (nata in seno a CONFASSOCIAZIONI, la più grande Confederazione delle professioni innovative e dei servizi all’impresa, ndr) possiamo agire in prima linea, consapevoli che l’attuale crisi del nostro sistema Paese non deve essere vista come una sconfitta o una catastrofe irrimediabile, bensì come una grande opportunità di cambiamento.”

Confipi e ANAP presenti al MANAGER DAY

Locandina Manager Day

Locandina Manager Day


Confipi e ANAP presenti al “Manager Day”: l’evento milanese in programma venerdì 3 ottobre, dedicato alla figura evoluta dell’amministratore di condominio e gestore immobiliare. Una tavola rotonda by Manager Immobiliari a cui siederanno rappresentanti del mondo del Real Estate. Confipi – Confederazione Italiana Professionisti Immobiliari – offrirà in tale occasione un contributo in fatto di competenze ed esperienze di condivisione per la crescita delle competenze e opportunità nel comparto professionale immobiliare.

Al Palazzo Lombardia, location del volto moderno di Milano, venerdì 3 ottobre si svolgerà “Manager Day” l’evento promosso da Manager Immobiliari dedicato al Global Service in condominio. Un evento a più voci, ospitato nell’auditorium Testori dalle ore 10,00 alle 13,30 con – tra gli altri – Confipi interlocutore, nella persona del suo Vice presidente nazionale Dott. Paolo Caprasecca. Quest’ultimo interverrà anche in qualità di Presidente ANAP – Amministratori Professionisti.
L’impostazione dei lavori sarà quella di una tavola rotonda, moderata da Stefania Pinna giornalista di Sky Tg 24, per discutere dei benefici che l’applicazione del nuovo modello di gestione manageriale avrà sull’intero sistema economico.
La formazione rimane ingrediente di base della figura professionale del Manager Immobiliare. L’evento darà i natali alla Manager Immobiliari Academy con Stefano Santori, tra i formatori del corpo docente, in prima linea per l’atteso taglio del nastro.
Hanno assicurato inoltre la loro partecipazione: Vincenzo Acunto, Direttore Generale Groma, John Bertazzi, Vice Presidente ANCE, Roberto Busso, Amministratore delegato di Gabetti Property Solutions, Jari Calcagno, Segretario Associazione Facility Managers Italia, Andrea Ciaramella, dipartimento ABC Politecnico di Milano,Angelo Deiana, Presidente Confassociazioni, Antonio Ive, già Amministratore delegato di ISS Facility Services, Carlo Moritz, Amministratore Unico Manager Immobiliari Milano, Marco Scalvini, Direttore Generale Immobiliare Terziario di Nexity.
Tutti gli interlocutori si confronteranno raccontando come i fornitori possano diventare partner, affidabili e concentrati nell’ottimizzazione delle necessità evolute della clientela condominiale ed in generale dell’ampio spettro dei servizi in campo immobiliare. La direzione verso cui il sistema sta avanzando lascia abbondantemente scorgere un nuovo modello di gestione immobiliare, oggetto di investimento per un numero sempre più alto di aziende e professionisti.

La partecipazione a Managerday richiede la registrazione da inviare entro e non oltre domani 1° ottobre 2014 ore 16,00

http://www.eventbrite.it/e/registrazione-managerday-8545683369?aff=efbevent

COMUNICATO STAMPA

Col protocollo d’intesa, Anap e Laic “scrivono” una nuova pagina per i professionisti immobiliari, in un’ottica di trasparenza e condivisione. Un cambiamento evolutivo per la Lega Amministratori che da subito ha trovato accoglienza e competenza in ANAP. L’ Associazione dei Professionisti è una realtà ricca di servizi e radicata su tutto il territorio nazionale e Laic non poteva farsi scappare questa importante opportunità.

Roma, 4 giugno 2014_ LAIC e ANAP insieme per condividere un progetto mirato al potenziamento delle opportunità formative per i professionisti di settore. L’obiettivo per le due realtà associative – proiettate verso una “fusione” a decorrere da Gennaio 2015 – rimane quello di garantire un elevato livello di formazione manageriale, dei prodotti e dei servizi volti all’assistenza degli amministratori, grazie anche alle convenzioni e ai protocolli che legano ANAP alle istituzioni, enti pubblici e aziende private. Il “gemellaggio” ANAP- LAIC è stato sottoscritto nella sede romana, lo scorso 30 maggio, dai rispettivi presidenti Avv. Lorenzo Cottignoli fondatore LAIC e Dott. Paolo Caprasecca fondatore ANAP.

Tale unione segna l’inizio di un nuovo “capitolo” professionale caratterizzato dalla volontà di promuovere in sinergia su tutto il territorio nazionale attività, iniziative e servizi destinati alla fruizione degli amministratori, abbattendo i costi e aumentando i benefici per i cittadini. Pertanto LAIC è pronta a inserire le proprie tessere di competenza ed esperienza all’interno del mosaico ANAP, struttura consolidata che opera secondo determinati principi: fornire qualità eccellente, contribuire al successo di soci e associati, promuovere la trasparenza, agire con mentalità imprenditoriale, accettare le responsabilità sociali.

“L’ingresso in ANAP – dichiara l’Avv. Lorenzo Cottignoli già presidente nazionale LAIC – ci rende orgogliosi e consapevoli delle prospettive di crescita per i professionisti che rappresentiamo, avendo cura della loro promozione e tutela. Sono certo che questa collaborazione porterà i migliori frutti, valorizzando il settore e la categoria, in attesa che il Regolamento ministeriale, ormai prossimo alla pubblicazione in Gazzetta, faccia chiarezza sulla formazione degli amministratori immobiliari e sui requisiti degli enti formatori. Intanto insieme ad ANAP, al suo presidente Dott. Caprasecca e a tutto lo staff, stiamo pianificando percorsi formativi aggiornati e innovativi, offrendo strumenti concreti che aiutino a sviluppare autoefficacia, abilità sulla comunicazione, problem solving. Alla luce della Riforma del condominio e l’innalzamento della valenza professionale degli amministratori – entrare a far parte di ANAP, parte di Confassociazioni e CONFIAC – significa offrire anche ai nostri iscritti e simpatizzanti un sostegno ed un riferimento importante nel complesso universo quale è il condominio – conclude l’Avv. Cottignoli -”.

Soddisfatto del gemellaggio con LAIC si è detto anche il presidente ANAP Dott. Caprasecca: “Abbiamo maturato questa scelta spinti dal riconoscimento in Laic di una mission dal valore sociale e professionale che condividiamo e apprezziamo. Il ruolo di presidio territoriale e sostegno ai cittadini rimane per noi fondamentale. La nostra cultura e i nostri comportamenti organizzativi fanno riferimento a valori di gruppo che giocano un ruolo decisivo nell’integrazione e nel miglioramento della posizione sul mercato dell’amministratore di condominio, unendo professionalità, equilibrio e trasparenza. Siamo pronti ad affrontare con Laic una competizione a livello globale e complessivo, certi che ci spenderemo nel mercato con grandi forze e altrettante potenzialità – conclude il Dott. Caprasecca – “.
L’approvazione degli ultimi testi normativi ha segnato l’inizio di una nuova era: quella delle Associazioni Professionali 2.0.

ANAP AMMINISTRATORI PROFESSIONISTI e LAIC diventano un soggetto unitario che ridefinisce i propri obiettivi strategici, per adattarli da un lato ai requisiti voluti dal contesto normativo, dall’altro per rafforzare la leadership sul mercato come organizzazione competitiva, puntando sulla formazione continua, la Customer Satisfaction, la tutela dell’utenza. Tutto ciò per rappresentare un punto di riferimento del segmento di settore, quale presidio delle funzioni di controllo formativo, qualitativo ed etico-deontologico nei confronti degli iscritti e dell’utenza, nonché il rafforzamento delle funzioni di rappresentanza qualitativa dei professionisti iscritti.
E’ per questo che diventa ancora più importante il ruolo di rappresentanza unitaria e poiché si è parte attiva dei processi di condivisione e collaborazione del capitalismo intellettuale. LAIC e ANAP AMMINISTRATORI PROFESSIONISTI, per rispondere a tali sollecitazioni, comunicano che hanno deciso di procedere al loro gemellaggio in un soggetto unico, fondato sui valori del merito, della valorizzazione dei talenti, dell’etica e della responsabilità individuale, professionale e sociale, valori che le professioni associative vogliono affermare anche nel sistema socio-economico e nelle Istituzioni.

Ufficio Stampa ANAP-LAIC

CONFIPI © 2014 - Codice Fiscale: 97792120582